Mappa della Provincia Granda

Scienze Gastronomiche_a.a.2012/2013

L’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche, ideata nel 2004 dall’associazione Slow Food con la collaborazione delle regioni Piemonte ed Emilia Romagna, è un’università non statale legalmente riconosciuta dallo stato italiano.

L’attività didattica si svolge in Piemonte, a Pollenzo nel comune di Bra (CN), dove sono attivi il corso di Laurea triennale in Scienze Gastronomiche, il corso di Laurea magistrale in Promozione e Gestione del Patrimonio Gastronomico e Turistico e il Master annuale post lauream in Food Culture and Communications articolato in tre indirizzi (in Human Ecology and Sustainability, in Food, Place, and Identity e in Media, Representations, and High-Quality Food).

CORSO SI LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE GASTRONOMICHE

Il corso di Laurea triennale in Scienze Gastronomiche forma una nuova figura professionale, il gastronomo, capace di operare nella produzione, distribuzione, comunicazione e valorizzazione dei cibi e delle bevande, nonché nella promozione del turismo enogastronomico, in ambito nazionale e internazionale. Il corso, fornisce competenze nelle aree storico-umanistiche, scientifico-tecnologiche, economico-gestionali e in quelle legate alla comunicazione alimentare.

L’anno accademico è composto da due semestri: il primo con durata da ottobre a febbraio, il secondo da febbraio a settembre. Il piano di studi del corso triennale di laurea è costituito da 20 discipline (alcune composte da più moduli) e vari viaggi didattici per un totale di 180 crediti formativi. La frequenza è obbligatoria, sia per le lezioni in aula che per i viaggi didattici. L’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche è un ateneo internazionale che adotta un sistema bilingue: italiano e inglese. L’insegnamento della lingua inglese per gli italiani e dell’italiano per gli stranieri è fra quelli accreditati, essendo sottoposto a valutazione ed esami.

Retta. L’importo della retta per l’anno accademico 2012/13 è di € 13.500 e comprende:

  • tutte le attività didattiche, comprese le conferenze, le degustazioni, i seminari
  • i libri di testo (volumi, dispense)
  • i viaggi tematici e territoriali previsti dal piano di studio
  • l'accesso alla rete wifi
  • la partecipazione a tutti gli eventi promossi dall'Università degli Studi di Scienze Gastronomiche e da Slow Food
  • la copertura assicurativa per la responsabilità civile degli studenti
  • l'iscrizione al servizio sanitario nazionale (per studenti non italiani)
  • i certificati rilasciati dalla Segreteria Studenti

L'Università propone la possibilità di usufruire solo per il primo anno di corso dell'alloggio presso Case dello Studente (€ 5.000) e del pranzo presso un ristorante convenzionato (€ 1.300). Queste opzioni non sono comprese nella retta.

Borse di Studio e esenzioni. Al fine di dare attuazione alla normativa sul diritto allo studio, l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche indice ogni anno una serie di bandi per l’assegnazione di borse di studio. Al concorso per l'assegnazione delle stesse sono ammessi, relativamente al primo anno, gli studenti che hanno completato il processo di preiscrizione; per gli anni successivi, gli studenti che hanno ottenuto il numero di crediti formativi previsto dal relativo Bando. Le candidature sono valutate in base al reddito e ai meriti scolastici. I bandi e le informazioni circa le modalità di partecipazione e i criteri di assegnazione sono pubblicati annualmente sul sito www.unisg.it.

CORSO SI LAUREA MAGISTRALE IN PROMOZIONE E GESTIONE DEL PATRIMOIO GASTRONOMICO E TURISTICO

Il percorso di laurea magistrale in Promozione e Gestione del Patrimonio Gastronomico e Turistico è mirato alla formazione di esperti in organizzazione e gestione del turismo enogastronomico e nella promozione delle produzioni alimentari di qualità.

Gli ambiti disciplinari prevedono insegnamenti nel campo dell’economia e del marketing enogastronomico e turistico, della comunicazione multimediale dell’alimento e della qualità, della distribuzione e della scienza dei consumi.

Il biennio comprende un tirocinio lavorativo in un’azienda partner dell’Università.

Retta. L’importo della retta per l’anno accademico 2011/12 è di € 13.500 per il 1° anno e di € 9000 per il 2° anno e comprende:

  • tutte le attività didattiche, comprese le conferenze, le degustazioni, i seminari
  • i libri di testo (volumi, dispense)
  • l'accesso alla rete wifi
  • la partecipazione a tutti gli eventi promossi dall'Università degli Studi di Scienze Gastronomiche e da Slow Food
  • la copertura assicurativa per la responsabilità civile degli studenti
  • i certificati rilasciati dalla Segreteria Studenti

L'Università propone la possibilità di usufruire del servizio pranzo presso un ristorante convenzionato (€ 1.300). Questa opzione non è compresa nella retta.

Borse di Studio e esenzioni. Al fine di dare attuazione alla normativa sul diritto allo studio, l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche indice ogni anno una serie di bandi per l’assegnazione di borse di studio. Al concorso per l'assegnazione delle stesse sono ammessi, relativamente al primo anno, gli studenti che hanno completato il processo di preiscrizione; per gli anni successivi, gli studenti che hanno ottenuto il numero di crediti formativi previsto dal relativo Bando. Le candidature sono valutate in base al reddito e ai meriti scolastici. I bandi e le informazioni circa le modalità di partecipazione e i criteri di assegnazione sono pubblicati annualmente sul sito www.unisg.it.

MASTER IN FOOD CULTURE AND COMMUNICATIONS

Il Master in Food Culture and Communications, tenuto in lingua inglese, prevede 3 indirizzi diversi:

1) “Human Ecology and Sustainability”, il cui programma verte su tematiche ambientali, etnobiologia e politiche alimentari in relazione alla produzione di cibo sostenibile e alla comprensione delle conoscenze tradizionali in questo campo.

2) “Food, Place and Identity”, dedicato alle culture alimentari e al loro rapporto con l’identità locale. Il corso riguarda il rapporto tra cibo, luoghi, identità attraverso i temi delle politiche alimentari, geografia, turismo, storia e letteratura.

3) “Food representations, media strategies and high quality research” si propone di crear nuove abilità comunicative nell’ambito della cultura del cibo, in relazione alla grande sovraesposizione mediatica del mondo dell’alimentazione.

È rivolto ad un pubblico internazionale che desidera sviluppare un approccio innovativo allo studio del cibo e ai suoi codici comunicativi. Il programma prevede 540 ore di lezioni, esercitazioni e degustazioni, viaggi didattici in Italia e all'estero per conoscere i prodotti di qualità e attuare una comunicazione efficace nel settore food. A conclusione del corso, gli studenti svolgono un tirocinio formativo, all’interno di realtà e istituzioni legate alla promozione e/o produzione agroalimentare, ricoprendo ruoli diversi nell’ambito dell’editoria, marketing e comunicazione.

Giornate Aperte

A Pollenzo, nel periodo che va da gennaio a luglio, si svolgono le Giornate Aperte, momento in cui l’Università presenta la propria offerta didattica, dove gli aspiranti studenti possono incontrare docenti, staff, studenti ed ex studenti Unisg che portano la loro diretta testimonianza di vita nell’ateneo. Durantela Giornata Aperta, oltre ad assistere ad una conferenza che illustra i corsi, è possibile visitare la struttura e i suoi laboratori, informarsi su tutti i servizi offerti, sulle borse di studio, effettuare colloqui personalizzati con i docenti e lo staff.                                                       

Job Placement

L’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche ha attivato il servizio di Job Placement a favore dei suoi studenti e laureati.

L’obiettivo è quello di favorire l’inserimento nel mondo del lavoro dei giovani laureati, rendendo più efficace la transizione dall’Università al contesto lavorativo.

CONTATTI

Indirizzo: Bra (Cuneo), Piazza Vittorio Emanuele 9 - Fraz. Pollenzo

Telefono: 0172/458511

Fax: 0172/458500

E-mail: info@unisg.it

Sito: www.unisg.it