Mappa della Provincia Granda

Facolta' di Scienze Politiche

Perché iscriversi alla Facoltà di Scienze Politiche?

In primo luogo perché, di fronte a sfide quali la globalizzazione, la velocità dei cambiamenti economici e sociali, la complessità del mondo, la Facoltà offre agli studenti la possibilità di conoscere il mondo, l’economia, gli scenari politici, le culture, la storia e la società civile in cui viviamo, nonché la possibilità di far crescere il proprio “capitale umano”.

In questa direzione, lo strumento specifico della nostra Facoltà è la preparazione multidisciplinare che offre agli studenti la capacità di interpretare e di adattarsi ai cambiamenti; infatti la Facoltà  è nata e si fonda su cinque aree disciplinari: Economia, Storia, Sociologia, Diritto e Scienza politica. Da una ricerca svolta sui nostri laureati residenti in provincia di Cuneo, risulta che la Facoltà

“è apprezzata sul mercato del lavoro della provincia di Cuneo non tanto per le competenze specifiche fornite durante il corso di studi, ma per la sua capacità di offrire al laureato una solida base culturale ad ampio spettro ed una formazione mentale elastica che gli consente di ragionare ed apprendere in diversi campi del sapere

Tale caratteristica multidisciplinare si traduce in un buon livello di occupabilità: se (prima della crisi) il 72% dei nostri laureati a Torino trovavano occupazione entro un anno dalla laurea, per quelli laureati a Cuneo la percentuale saliva all’84%.

In secondo luogo perché si entra in una Facoltà di grande profilo culturale (per tutti valga il nome di Norberto Bobbio).

In estrema sintesi, siamo una Facoltà che offre il sapere necessario per trovare il proprio posto nel mondo.

 

Perché iscriversi a Cuneo?

Rispetto a Torino, la sede di Cuneo ha la dimensione di un vero campus  ed è collocata nell’edificio ristrutturato dell’ex Mater Amabilis, in Via Ferraris di Celle 2, vicino al Foro boario, sede condivisa con le Facoltà di Giurisprudenza ed Economia. Non si tratta solo di moderne aule di lezione ma anche di aule studio per gli studenti, di aule informatiche e di una biblioteca, cioè un insieme di servizi che innalzano la qualità dello studio.  La dimensione ridotta permette inoltre, rispetto a Torino, di ottenere risultati migliori in termini di tempo impiegato per conseguire la laurea, di voto medio di laurea e di minor tasso di abbandono degli studi.

Inoltre, la sede di Cuneo risulta attraente per i lavoratori studenti della provincia che, infatti, rappresentano circa il 30% dei nostri iscritti.

La Facoltàdi Scienze Politiche nell’anno accademico 2012-2013 attiva nella sede di Cuneo il Corso di laurea triennale in 

SCIENZE DELL’AMMINISTRAZIONE E CONSULENZA DEL LAVORO

Obiettivi formativi

Il Corso di laurea si propone la formazione multidisciplinare di esperti nei problemi di governo e di amministrazione delle organizzazioni pubbliche, delle imprese, e delle organizzazioni del terzo settore (non profit).

Le figure professionali che è in grado di formare sono:

  • i funzionari di amministrazioni ed organizzazioni pubbliche e private;
  • gli addetti di imprese private con competenze di amministrazione e gestione dell’impresa, di gestione del personale e delle relazioni sindacali.

Inoltre fornisce una preparazione adeguata per il sostenimento dell’esame di Stato per la professione di Consulente del lavoro.

Per realizzare questi obiettivi il Corso di laurea integra competenze diverse: economiche, giuridiche, sociologiche, politico-istituzionali, organizzativo-gestionali, ambientali volte a conferire capacità di analisi sia del sistema socio-economico che dello specifico luogo di lavoro.

Il corso di laurea presente a Cuneopossiede un carattere specificorispetto alla sede di Torino, orientato verso i temi dell’ambiente e dello sviluppo locale con insegnamenti come Economia dell’ambiente, Diritto amministrativo dell’ambiente, Politiche per lo sviluppo locale. 

Competenze professionali 

Il laureato acquisisce le competenze necessarie per:

- operare all'interno di strutture pubbliche e private per stimolare il cambiamento e promuovere l'innovazione nell'amministrazione e nell’organizzazione, ponendo attenzione alla crescita delle risorse umane quale base di modelli organizzativi flessibili;

- operare nel mercato del lavoro alla luce delle cognizioni socio-organizzative ed economiche acquisite;

- gestire, all'interno di strutture pubbliche o private, le risorse umane, le relazioni con il personale e con le organizzazioni sindacali, sulla base di conoscenze della disciplina giuridica dell'impresa e del rapporto di lavoro, del diritto della previdenza sociale e del diritto sindacale;

- svolgere la libera professione di Consulente del lavoro, previo un periodo di praticantato e superamento del relativo esame di stato, ai fini dell'iscrizione all'Albo dei Consulenti del Lavoro.

Gli sbocchi occupazionali, oltre che nella professione di Consulente del lavoro, si trovano nelle strutture pubbliche (Comuni, Province, imprese pubbliche) o private (imprese manifatturiere e di servizi) e nelle organizzazioni  non profit, in particolare nelle attività di:

- amministrazione e gestione

- organizzazione del lavoro

- gestione delle risorse umane, relazioni con il personale.

Il carattere interdisciplinare della formazione rivolta sia al pubblico che al privato rende la sede di Cuneo attraente per chi già  lavora e che intende completare la propria formazione e adeguarla alle esigenze delle imprese o delle pubbliche amministrazioni: infatti, gli studenti lavoratori rappresentano oltre il 30% dei nostri iscritti.  Tenendo conto di questa specificità i docenti di alcuni insegnamenti, soprattutto del primo anno, terranno lezioni specifiche per i lavoratori nelle ore serali.

Piano di studi

  • Il primo anno prevede esclusivamente insegnamenti obbligatori:

Istituzioni di diritto privato, Istituzioni di diritto pubblico, Economia politica, Sociologia, Storia contemporanea e il Lettorato di lingua straniera.

  • A partire dal secondo anno gli studenti avranno a disposizione alcune scelte tra insegnamenti: opportunamente operate, tali scelte potranno permettere una formazione più indirizzata alle imprese piuttosto che verso la pubblica amministrazione.
    • Gli insegnamenti obbligatori sono: Scienza Politica, Sociologia dell'organizzazione, Statistica, Diritto del lavoro;
    • gli insegnamenti a scelta prevedono: Lingua francese o Lingua inglese; Economia industriale o Economia dell’ambiente; Diritto amministrativo o Diritto commerciale;

Al terzo anno

  • Gli insegnamenti obbligatori sono: Sociologia del lavoro; Diritto amministrativo dell'ambiente; Politiche per lo sviluppo locale;
  • gli insegnamenti a scelta prevedono: Economia aziendale o Scienza delle finanze; un esame libero.
  • Sono previste anche altre attività, come Stage presso imprese o pubblica amministrazione, Informatica, Laboratori;
  • infine la prova finale, consistente nella preparazione e discussione di una relazione scritta individuale.

Le lezioni hanno durata di tre ore, al mattino (9,30-12,30) e al pomeriggio (13,30-16,30)

Il corso di laurea non prevede un obbligo di frequenza alle lezioni. La laurea triennale viene conseguita previa l’acquisizione di 180 crediti formativi universitari (cfu); concorrono a formare il monte-crediti l’insieme delle attività didattiche svolte dallo studente: lezioni frontali, attività integrative (laboratori, esercitazioni, stage), prova finale.  

Test accertamento requisiti minimi (TARM)

All’inizio di ogni anno accademico, la Facoltà effettua un test di autovalutazione per verificare che i nuovi immatricolati siano in possesso dei requisiti minimi necessari a intraprendere con successo il corso di studi scelto. Il TARM è dunque una prova indirizzata a tutte le matricole affinché ciascuna attesti il proprio livello di conoscenze e le competenze acquisite nel corso degli studi secondari.

Il test ha carattere obbligatorio, ma non selettivo, e pertanto non costituisce uno sbarramento all’iscrizione. Esso ha valenza obbligatoria per tutti gli studenti immatricolati nell’a.a. 2012/2013 a tutti i corsi di laurea triennale della Facoltà di Scienze Politiche.

Il TARM si svolge per via informatica; si tratta di un questionario a risposta chiusa, di circa trenta domande che spaziano dalla cultura generale alla matematica di base, dalla grammatica italiana e inglese alla comprensione del testo.

Agli studenti che presentano carenze sul piano della lingua e della cultura, la Sede di Cuneo offre l’opportunità di frequentare il Laboratorio sulle strategie di studio. 

Lauree Magistrali 

I laureati in Scienze dell’amministrazione e consulenza del lavoro trovano una naturale prosecuzione del loro corso di studi nella Laurea Magistrale biennale in Scienze del governo e dell'amministrazione, istituita presso la Facoltà di Scienze Politiche di Torino, e che si propone di formare dirigenti e funzionari di livello elevato che sappiano organizzare e gestire i processi decisionali delle organizzazioni pubbliche e private.

I laureati in Scienze dell’amministrazione e consulenza del lavoro potranno altresì iscriversi, previa valutazione del curriculum, ad altre lauree specialistiche istituite presso Scienze Politiche o presso altre Facoltà.

Servizi agli studenti nella sede di Cuneo

Oltre ai servizi generali della sede, e quindi validi per tutte le Facoltà, come la Biblioteca e le sale studio, presso la sede di Cuneo è attivo l’Ufficio di Job Placement della Facoltà che ha un duplice compito:

  • organizzare stages  per realizzare momenti di formazione e di orientamento che colleghino lo studio accademico con l'apprendimento tramite il lavoro;
  • fornire un supporto informativo e di orientamento per facilitare l'ingresso dei laureati nel mondo del lavoro.

Contatti

Presidenza della Facoltà:
    
Torino, Vicolo Benevello 3/A
Tel. 011/6703096 - Fax 011/6703249
e-mail: presidenza.scipol@unito.it


Direzione della sede:

Cuneo, Via Ferraris di Celle 2 (Ex Mater Amabilis)
 e-mail: direzionedidattica.scipolcuneo@unito.it

Il ricevimento del Direttore della sede, prof. Alessandro Ciatti, si effettua il giovedì, dalle 11.00 alle 14.00.



Segreterie Studenti


TORINO, Segreteria Facoltà di Scienze Politiche , Via S. Ottavio 17/4
tel. 011 6703093/3094/3142/3143 - Fax 011 6703147
segrstu.scipol@unito.it

dal lunedì al venerdì    9.00 – 11.00
martedì – mercoledì – giovedì    9.00 – 11.00 / 13.30 – 15.00


CUNEO, Segreteria didattica della Facoltà , Via Ferraris di Celle 2
Tel. 011/6708309-8310 Fax 011/6708302
segreteriadidattica.scipolcuneo@unito.it


lunedì – martedì - giovedì    9.00 – 15.00
mercoledì e venerdì    9.00 - 13.00



Per ulteriori informazioni, cliccare su:  www.scipol.unito.it/cuneo